Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

L’importanza di prendere decisioni velocemente

Vorrei iniziare raccontandoti una storia accadutami poco tempo fa ma molto interessante.

Di recente abbiamo iniziato a collaborare con una azienda.

Dopo aver creato l’analisi strategica ed il piano di marketing, abbiamo iniziato con le varie attività; fra queste c’erano anche delle campagne pubblicitarie su LinkedIn e Google, per fare brand e generare contatti commerciali.

Come da nostra prassi facciamo delle riunioni dove andiamo a spiegare le varie attività al fine che il cliente capisca molto bene lo scopo ed i benefici, per poi ricevere l’ok definitivo. Il tutto è stato fatto in due incontri nell’arco della stessa settimana perché il cliente aveva “fretta d’iniziare”. In questi incontri, essendo un’azienda strutturata, abbiamo parlato sempre con il responsabile marketing che poi avrebbe riferito alla direzione composta da tre soci.

Dove sta il problema, ti starai chiedendo?

Da nessuna parte se non fosse che l’azienda ha impiegato quasi due mesi e ben cinque riunioni interne per decidere. Questo atteggiamento oltre al ritardo nelle tempistiche ha causato un problema ben peggiore: avendo ritardato il tutto di due mesi hanno perso buona parte del loro “trimestre d’oro”.

Nulla di male, starai pensando, chissà quanto budget hanno dovuto investire.

Te lo dico subito, 1.800 euro/mese.

Certo non è un budget irrisorio e dev’essere valutato molto bene se sei una piccola impresa, ma se l’azienda fattura quasi 20.000.000 di euro, tutte queste riunioni e tutto questo tempo sprecato è troppo per la velocità del mercato odierno.

E’ come se una officina dovesse fare 5 riunioni per decidere se acquistare oppure no uno spazio sulle “Pagine Gialle” (esistono ancora?!?!)

Con questo non voglio dire assolutamente che un’azienda deve fare le cose senza pensarci su e spendere soldi a caso ma non è nemmeno possibile procrastinare per due mesi una decisione fondamentale. E’ troppo tempo al giorno d’oggi.

Nel mercato attuale saper prendere decisioni in poco tempo è il vero punto di forza per una azienda
Non siamo più negli anni ’70,’80 o ’90 dove era normale che tutto fosse accentrato ed ogni decisione veniva presa dal “sior paron”. Le aziende che oggi sono ancora così partono svantaggiate e di molto.

E’ come se per fare i 200 metri uno avesse uno zaino da 30 kg sulla schiena, nemmeno Bold vincerebbe, sei d’accordo?

Essere “una azienda veloce” è molto più importante che essere solamente “una grande azienda”. Questo concetto era chiaro anche a Sergio Marchionne che, appena arrivato in Fiat cambiò l’assetto dell’azienda. Infatti devi sapere che prima del suo arrivo erano presenti ben 13 linee tra l’operaio ed il CEO. Questo rallentava ogni processo interno e rendeva il tutto sicuramente più “macchinoso” e complesso.
Quindi fece una ristrutturazione decidendo di avere solamente 5 linee tra lui ed i suoi operai. Tale azione di efficientamento portò una serie di vantaggi tra i quali anche una maggiore efficacia di comunicazione interna e velocità decisionale.

Lo so bene che nel 99% delle aziende non ci sono tutti questi “passaggi” ma in realtà è come se ci fossero per due motivi:

  1. Nella maggior parte dei casi tutte le decisioni di qualsiasi tipo vengono prese dal titolare o dai soci;
  2. I referenti il più delle volte non hanno un vero potere decisionale e sicuramente non hanno budget di spesa;

Questi due fattori si ripercuotono negativamente, provocando lentezza anche nella vita quotidiana dell’azienda.

Mai successo di proporre un piccolo cambiamento e dover aspettare mesi per una risposta? Questo ti motiva e ti spinge a dare di più? Nella mia esperienza lavorativa è capitato più di una volta e sicuramente non è stato un incentivo per fare di più.

Essere una “azienda veloce” è fondamentale per tutte le imprese, ma lo diventa ancor di più se l’azienda è di piccole dimensioni, dove si è in pochi ed il tempo è veramente denaro.
Ho assistito a più di qualche riunione dove i soci dovevano dedicare del tempo per autorizzare il cambio del fornitore di carta igienica o per l’acquisto delle penne da un nuovo fornitore piuttosto che da quello dell’anno precedente.

Tutte attività che non possono portare via del tempo a chi ricopre ruoli importanti in azienda; tale preziosa risorsa dovrebbe essere investita per temi più importanti e strategici per la vita dell’azienda.

Siamo a fine anno e per quanto riguarda il marketing e le vendite voglio lasciarti con un consiglio utile: Avendo ben chiari gli obiettivi per il 2020, con una strategia di marketing precisa ed un piano operativo pronto (c’è l’hai vero? Sennò clicca qui), dai fiducia e delega al tuo responsabile l’attuazione destinandogli anche un budget definito, che potrà disporre per compiere azioni concrete.

Questo eviterà tutta una serie di incontri inutili per discutere delle singole attività e velocizzerà notevolmente tutto il processo portando con maggiore facilità risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se la tua impresa non sta ottenendo i risultati che vorresti scopri la nostra soluzione studiata per le piccole medie imprese italiane, offriamo anche il risultato GARANTITO!

Marketing & Sales

Ultimi Articoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER